Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo:
Casella di testo: Lo Spazio dei Lettori

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, né ha carattere periodico, essendo aggiornato in relazione alla disponibilità e alla reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale, ai sensi della Legge n. 62 del 7-03-2001. Le fotografie pubblicate su questo sito, salvo diversa indicazione, sono copyright dei legittimi autori.

Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo:

La voce di un lettore

Casella di testo:

Il Maestro risponde

E’ giunta in redazione la richiesta di un lettore

 

Risponde per noi il Maestro Mauro Storti.

 

...studio la chitarra classica da dilettante e  sono diplomato  in pianoforte!

A riguardo avrei un cavillo da proporle:

sulla  chitarra classica come si esegue lo staccato (note col puntino

sopra)

e lo staccato secco (note col triangolino sopra)?

Grazie per l'attenzione.

 

                                                                                                         Andrea G.

Nella musica per chitarra lo staccato semplice è sempre e solo indicato con un puntino e si può effettuare in due modi:

a. staccato netto: si ferma con un dito della destra la vibrazione delle corde, siano esse a vuoto o tastate. Con tale modalità il suono cessa istantaneamente.

b. staccato lungo (procedimento valido solo per le corde tastate): si effettua allentando la pressione delle dita sulle corde senza staccarsene. Con tale modalità lo staccato risulta meno netto.

Il triangolino viene usato molto raramente nella musica per chitarra e solo per indicare un suono forte, secco e staccato da produrre con la mano destra. 

 

     

                                                                                     Mauro Storti

Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo:

Lo staccato