Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Il Maestro di Chitarra
Casella di testo:

 

NOTE DI METODO

 

TECNICA CONTRAPPUNTISTICA

             (seconda parte)

                                                                                           a cura di Mauro Storti

Casella di testo:

Il presente sito non costituisce testata giornalistica, né ha carattere periodico, essendo aggiornato in relazione alla disponibilità e alla reperibilità dei materiali. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale, ai sensi della Legge n. 62 del 7-03-2001. Le fotografie pubblicate su questo sito, salvo diversa indicazione, sono copyright dei legittimi autori.

Tutti i materiali  pervenuti a ChitarraeDintorni.eu : foto, file audio/video, documenti word, pdf, jpg et similari non saranno restituiti in alcun modo.

Casella di testo: Esercizi per la mano sinistra

  Se è innegabile che le mani, debitamente addestrate mediante stimoli elementari ed univoci, sono in grado di svolgere, da veri “animali intelligenti", i compiti più complessi con assoluta naturalezza ed efficacia, è consigliabile che l’addestramento della mano sinistra si fondi su un accurato studio analitico e pratico volto ad evidenziare, con la maggiore chiarezza, ciascuno dei fattori cinetico-dinamici che stanno alla base della sua stupefacente abilità operativa: pressione, contrazione, divaricazione e rotazione. 
In via preliminare, la semplice pratica dei 34 esercizi elementari proposti nel testo Primo contrappunto2  pone in grado lo studente di scoprire le potenzialità nascoste della mano imparando a gestirne in modo agevole e consapevole il gioco dinamico-spaziale.
Un secondo tipo di esercizio consiste nel concatenare delle figure transitorie semplici come quelle illustrate in  Fig.4  nella quale al suono tenuto delle semiminime viene contrapposto il suono staccato (di sinistra 3) di una seconda voce superiore o inferiore.



Un terzo tipo si esercizio consiste nel “melodizzare” ogni singola voce di un bicordo o di un accordo facendola emergere forte e tenuta in contrasto con il piano e staccato (di destra e di sinistra) delle altre voci (fig.5)




Fig.5 - Tecnica fondamentale degli accordi 4, Lezione V.


Infine, un ultimo e più impegnativo tipo di esercizio  consiste nel
concatenare figure caratterizzate da concomitanti azioni di pressione, contrazione, distensione, rotazione e divaricazione (fig.6)



Fig.6 – 50 Esercizi per la mano sinistra 5: esercizio combinato di pressione, staccato,  
             contrazione, rotazione, distensione e divaricazione.




Esercizi per la mano destra


   Con lo studio dei 120 Arpeggi melodici condotto in maniera graduale e completa, come indicato nel vol.I del manuale Scuola della chitarra, l’allievo può giungere del tutto naturalmente alla pratica delle varianti di tipo contrappuntistico della Terza Serie che sono basilari per l’acquisizione di una solida tecnica contrappuntistica della mano destra (Fig.7).
In particolare, con un ben consolidato uso delle diteggiature quaternarie imia miai aimi,6  vengono meno del tutto le problematiche differenze fra attacchi diritti e rovesci e le  dita  possono  agire  in assoluta  libertà,  senza  doversi  attenere  ad  alcun  attacco obbligato. 





Fig.7 – 120 Arpeggi melodici, varianti contrappuntistiche della Terza Serie.






Primo repertorio contrappuntistico

E’ forse superfluo ribadire il principio metodologico fondamentale che il repertorio didattico-musicale deve rispondere alla finalità di tradurre in sintesi artistica ogni nuova acquisizione  tecnica  per  sviluppare  fin  dall’inizio  nello  studente  le  facoltà  critico- estetiche che stanno alla base dell'interpretazione.
   Per  quanto  concerne  in particolare  il  repertorio  contrappuntistico,  nelle  schede programmatiche che figurano nel vol.I del  manuale Scuola della chitarra, sono indicati numerosi brani musicali di ampiezza e difficoltà adeguate a ciascun livello di studio.




                                                                                         Mauro Storti





         pagina precedente



2   Lavoro incluso nel vol. II del manuale  Scuola della chitarra, repertorio tecnico di grado avanzato  
   (Carisch).


3   Lo staccato di sinistra si ottiene cessando di premere la corda senza che il dito se ne stacchi.

4   Ed. Curci.

5   Lavoro incluso nel vol. II del manuale  Scuola della chitarra.

6   Sulla genesi e la pratica di tali diteggiature vedasi: M. Storti, La nuova tecnica delle scale (Carisch).